Sei spesso stanco, hai poca energia, fatichi a dormire, hai dolori diffusi? RIDUCI GLI ZUCCHERI!

Ti senti stanco e non ti sembra di aver fatto niente di che, dormi poco, sei spesso acciaccato…potrebbe essere colpa della tua alimentazione!

Lo sapevi che l’eccessivo consumo di zuccheri è spesso collegato ad uno stato di infiammazione sistemica, cioè che interessa l’intero organismo? Per zuccheri intendo soprattutto il saccarosio che trovi in tutti i dolciumi, oltre ad alimenti naturalmente dolci come il miele ma anche sciroppo d’agave e di acero, malto di riso e orzo, ecc.

Cosa succede quando introduciamo troppi zuccheri? Il nostro corpo fa di tutto per bruciarne il più possibile stimolando la produzione di insulina mentre lo zucchero e se ne resta in eccesso il corpo lo immagazzina sotto forma di grassi. Il meccanismo dell’insulina diventa perverso quando a seguito dell’ingestione di troppi zuccheri il pancreas secerne troppa insulina: in questo caso la glicemia si abbassa eccessivamente e il cervello invia all’organismo gli stimoli per introdurre altro carburante e si ripresenta la voglia di dolci (circolo vizioso).

L’insulina è per natura un ormone pro infiammatorio ma non è tutto: mangiare dolci in eccesso porta all’accumulo di grassi e il tessuto adiposo ha anch’esso un’azione pro infiammatoria.

Altri effetti collaterali dannosi

►Alterazione sul tono dell’umore: Chi consuma molti zuccheri può percepire uno stato di euforia appena dopo averli consumati grazie al rilascio di dopamina, neurotrasmettitore correlato al senso del piacere, la cui carenza, se si crea dipendenza, determina riduzione del tono dell’umore (altro circolo vizioso).

►Effetto sul sonno: lo zucchero assunto dopo cena contribuisce ad aumentare la produzione di adrenalina e noradrenalina, ormoni che tendono ad eccitare il sistema nervoso e ad impedire un sonno profondo e riposante. E’ risaputo che la mancanza di sonno attiva i marcatori dell’infiammazione e del danneggiamento cellulare.

COME ridurre il desiderio di zucchero?

La voglia di mangiare dolci è spesso associata ad emozioni negative: stress, noia, delusione, frustrazione, quelle emozioni spesso inconsce che ci spingono ad agire come se i dolci risolvessero i problemi legati alle emozioni stesse. E’ importante esserne consapevoli!

Consiglio di non tenere in casa snack, bibite zuccherate e prodotti industriali che oltre agli zuccheri contengono spesso molti grassi di scarsa qualità, preferire quindi dolci preparati con farine integrali, grassi vegetali come l’olio d’oliva o di cocco e dolcificati con piccole quantità di zucchero integrale, miele, sciroppo d’agave, succo d’arancia.

Lavorare anche sulla riduzione delle quantità che andranno ridotte gradualmente: a causa della dipendenza che spesso lo zucchero produce, i dolci non vanno eliminati drasticamente perché difficilmente questo comportamento restrittivo potrà rimanere nel tempo.

E per concludere: hai voglia di mangiare un dolce ogni tanto? E allora goditelo con tutto te stesso meglio a colazione e FAI TANTA ATTIVITA’ FISICA. Il corpo avrà modo di bruciare gli eccessi di zuccheri in circolo e le riserve e il tuo umore migliorerà perchè avrai associato ad un azione “dannosa” un azione benefica e salutare.

Categorie: Alimentazione, Blog