pensieri negativi

Come evitare di auto-sabotarti con pensieri negativi

“Ho provato tante volte a dimagrire, sono certa che anche questa volta non ce la farò”

“Sono riuscita a perdere peso ma poi puntualmente l’ho sempre recuperato”

“Non ho forza di volontà e per dimagrire serve solo quella”

“Sono sempre stato incostante, seguire una dieta non fa per me”

Se ti parli in questo modo non fai altro che farti male da solo perché questi pensieri avranno un effetto pratico e tangibile sui tuoi comportamenti futuri e tenderanno a minare le tue reali capacità.

Il pensiero che i fallimenti passati debbano perpetuarsi nel tempo e la tendenza a generalizzare alcune caratteristiche negative personali (sono pigro, non so rinunciare, mi manca la volontà), sono tutti condizionamenti interiori che, a lungo andare, possono farti rinunciare già in partenza a determinati obiettivi sulla strada del miglioramento personale.

Ciò non significa ignorare gli errori o le difficoltà incontrate in percorsi di dimagrimento precedenti ma essere capaci di accettarli e considerarli esperienze per migliorare le azioni future.

Diventa consapevole

Il primo passo da fare è la presa di consapevolezza di come reagisci a ciò che ti succede nella vita quotidiana. Ti suggerisco di porti alcune domande:

  • Se perdere peso è per me un problema, cerco di trovare una soluzione concreta o rimango nel disagio emotivo che questo mi provoca?
  • Quando sono a dieta la mia attenzione si focalizza solo sulla perdita di peso e sugli aspetti negativi che emergono o riesco a mettere in evidenza i benefici immediati?
  • Le mie aspettative sono realistiche o mi aspetto di raggiungere un peso inadeguato alla mia struttura fisica?
  • In genere concepisco “lo sgarro” come qualcosa di irrisolvibile o riesco ad interpretare l’evento come qualcosa di transitorio, magari necessario in quel momento?
  • Quando sono in difficoltà a mantenere determinate regole alimentari che mi sono imposto (o mi sono state imposte) utilizzo solo la forza di volontà sapendo già che non potrà durare a lungo?

A questo punto hai le idee più chiare su quali trabocchetti la tua mente tende a farti attraverso pensieri e convinzioni che ti portano a rimanere nel circolo vizioso della dieta intesa come insieme di restrizioni, per la quale serve solo tanta volontà e che mantenendoti in una condizione di costante stress ti porterà inevitabilmente a mollare.

Impara ad interpretare in modo più realistico ciò che ti accade quando ti metti a dieta o quando hai intenzione di farlo e prepara il tuo piano d’azione:

  • Voglio uscire dal disagio dello stato attuale perché so per certo i vantaggi che otterrò dalla perdita di peso.
  • Metto in evidenza fin da subito i benefici che ottengo dalle modifiche del mio stile di vita.
  • Mi accontento di risultati modesti perché nella mia dieta è contemplato anche “lo sgarro”.
  • Imparo ad ascoltare il mio corpo e a rispettare le sue esigenze proprio come una risorsa per risparmiare la mia forza di volontà.

Ricordati che come pensi e il modo in cui ti parli influenza e modifica il modo in cui ti comporti.

Riuscirai ad affrontare il percorso di dimagrimento con serenità e soddisfazione se ti parlerai con fiducia e stima in te stesso.

mangio con serenità

 

 

Categories: Alimentazione, Blog