Non so cosa mangiare

Avrei voglia di mangiare qualcosa ma non so che cosa…

Succede anche a te di sentire la voglia di mangiare qualcosa ma non sapere esattamente di che cosa?

Apri il frigorifero poi la richiudi, apri la dispensa e scegli qualcosa, magari non sai di preciso cosa mangiare ma finisci col mangiucchiare e solo dopo ti rendi conto che quella non era fame. Spesso questi comportamenti vengono ripetuti nel tempo perché hai imparato a rispondere ad un bisogno che senti, che spesso non è fame, col consumo di cibo. Sei stanco, sei annoiato, rientri a casa sempre alla stessa ora e come un automa ti dirigi direttamente alla ricerca di qualcosa di buono da mettere sotto i denti. Oppure tutte le sere, mentre sei davanti alla tv, sul divano, ti alzi e senza accorgertene hai già la mano ficcata dentro il sacchetto di biscotti.

uomo mangia patatine

 

Se quasi non te ne accorgi tanto sei abituato a farlo, significa che hai ripetuto così tante volte questo comportamento da esserne ormai inconsapevole, hai reso cioè questo comportamento automatico. Consapevolmente stai pensando o stai facendo qualcos’altro, pensi al lavoro, riordini velocemente la casa, pensi a cosa dovrai fare nelle ore successive, sei concentrato sulla tua serie tv preferita, ma non sei consapevole di quello che stai facendo in quel preciso momento, cioè che stai mangiando. A volte percepisci veramente qualcosa che nel tuo corpo sta cambiato ma non è detto che sia necessariamente fame. Se comunque tu etichetti quella sensazione con la percezione della fame, il cervello ti spingerà ovviamente a mangiare.  In realtà quando pilucchi senza sapere veramente ciò di cui hai bisogno potrebbe trattarsi del bisogno di rilassarti, di distrarti, di muoverti, di sfogarti.

Come fare a disinnescare questo meccanismo? Inizia ad ascoltare attentamente il tuo stomaco chiedendoti se senti veramente fame, magari senti lo stomaco borbottare ed è passata una sola ora dalla cena. Quindi il tuo stomaco potrebbe essere in piena digestione e quel borbottio non è certamente dovuto alla fame. Poi chiediti qual è il bisogno reale che senti in quel momento, ad esempio hai necessità di rilassarti o di distrarti o di avere una maggiore concentrazione. Potresti scoprire che i tuoi bisogni sono diversi dal mangiare e che meritano di essere ascoltati e soddisfatti non attraverso il cibo, che in questo caso rappresenta solo un abitudine.

Categories: Alimentazione, Blog