scale

Riesco a mantenere il peso!

Mantenere il peso per lungo tempo dopo aver seguito una dieta è un’impresa difficile, soprattutto se la dieta ha prodotto un dimagrimento veloce, magari grazie all’eliminazione di intere categorie di alimenti come i carboidrati.  Alcuni pensano di riuscire a rimanere a dieta per tutta la vita, altri si illudono di poter ricominciare a mangiare come facevano prima della dieta, dicendosi “Adesso posso esagerare perché so che se rimetto su un paio di chili poi riesco a perderli”.  Questo porta ad innescare un rapporto sbagliato col cibo, dettato dall’alternanza del senso di libertà totale e di dieta come prigione.

Purtroppo i dati confermano che l’80% di chi perde peso lo recupera.

Che cosa fa di diverso il restante 20% per mantenere il peso nel lungo periodo?  Inoltre, le persone che mantengono il peso come hanno affrontato e vissuto il periodo di dimagrimento? Il tipo di dieta seguita è determinante sul mantenimento?

Innanzitutto, chi riesce a mantenere il peso durante il percorso di dimagrimento ha lavorato su diversi livelli, non ha modificato solo il proprio piano alimentare ma ha lavorato sul cambiamento delle abitudini, delle convinzioni, degli atteggiamenti, e spesso della propria identità. La dieta seguita ha avuto caratteristiche tali da non essere vissuta come un insieme di privazioni, né tanto meno come fonte di ansia o stress.

Chi perde peso e lo mantiene si è alleato col proprio corpo, ha imparato a dargli ascolto, a riconoscere i segnali della fame e la sensazione di sazietà che il corpo trasmette. Ha recuperato la capacità di mangiare con gusto e per nutrimento, quindi nel rispetto sia delle esigenze organiche che per piacere.

A seguito della dieta, chi riesce in futuro a mantenere il peso si è fissato altri obiettivi oltre il dimagrimento: come sapersi organizzare bene con la spesa e la dispensa, pianificare il proprio tempo per poter svolgere un’attività fisica piacevole e gratificante, adottare strategie per mangiare in modo sereno in compagnia degli amici, imparare a gestire in modo funzionale lo stress.  Se l’unico obiettivo della dieta è il dimagrimento il rischio è che una volta raggiunto il peso si perdano le motivazioni per continuare a seguire uno stile di vita coerente col percorso di cambiamento, indispensabile nel mantenimento del peso.

In conclusione: il mantenimento si costruisce fin dall’inizio della dieta, grazie ad una visione a lungo termine di come ci si vorrà sentire e vedere in futuro e dello stato di salute di cui si vorrà godere.

 

Se vuoi saperne di più dei 9 tipi di fame che puoi sentire clicca qui

 

 

 

 

Categories: Alimentazione

20180401_110332

Cipolle bianche al forno

Ingredienti:

500 g di Cipolle bianche novelle

Un cucchiaino di zucchero di canna

2/3 cucchiai di aceto balsamico

Un cucchiaio di olio extra vergine di oliva

2 cucchiai di acqua

Sale e pepe

Procedimento

Taglio in quattro parti le cipolle, le metto in un tegame da forno e le cospargo con un emulsione ottenuta con l’aceto, l’acqua, lo zucchero il sale e il pepe.  Inforno a 180 °C , per i primi 10 minuti a tegame coperto, poi scoperto per altri 15/20 minuti, mescolando spesso.  Le cipolle dovranno rimanere croccanti.

 

La cipolla novella viene raccolta quando non ha ancora raggiunto la completa maturazione e questo le conferisce un sapore più delicato rispetto ad altri tipi di cipolle. E’  ricca di acqua, diuretica, ipocalorica (solo 26 Cal per 100 g),  ricca di minerali, vitamine e flavonoidi, in particolare la quercitina che aiuta a tenere a bada il colesterolo nel sangue. Ci aiuta a depurare l’organismo oltre a svolgere una naturale azione antibatterica e antiinfiammatoria.

 

Ottima consumata cruda, in insalata, coi fagioli e anche in pinzimonio. Da sfatare la credenza che sia indigesta, in quanto i suoi enzimi stimolano il processo digestivo, se non ci sono problemi di digestione o bruciori di stomaco.

E per l’alitosi che ne consegue? E’ sufficiente masticare qualche foglia di basilico o di menta, qualche chicco di caffè o uno spicchio di mela.

Quindi via libera al consumo di cipolle sia crude che cotte!

 

 

Categories: Ricette